Guida Michelin 2020, due nuove stelle in Sicilia: premiati il Timeo di Taormina e Zash


Guida Michelin 2020, due nuove stelle in Sicilia: premiati il Timeo di Taormina e Zash

(Gazzetta del Sud)


Arrivano dalla Guida Michelin 2020, che sarà presentata oggi a Piacenza, per il ristorante Otto Geleng del Grand Hotel Timeo di Taormina, in provincia di Messina, e Zash dell’omonimo boutique hotel a Riposto, in provincia di Catania.


Il riconoscimento per il Timeo va a Roberto Toro, da oltre 5 anni chef del più antico hotel di Taormina che fa parte della catena Belmond. Lo chef di Zash è invece Giuseppe Raciti, che lavora per la famiglia Maugeri, proprietaria dell’hotel di Riposto inaugurato sette anni fa.


"Sono tornato in Sicilia - afferma Toro - dopo diverse esperienze all'estero perché era forte la voglia di costruire qualcosa di importante nella mia terra. Sono emozionato e orgoglioso. La Guida Michelin è un riconoscimento ambitissimo e sono profondamente grato al grande lavoro di squadra che ha portato il ristorante Otto Geleng a questo risultato". "Sono molto orgoglioso di Roberto e di tutto il team di Taormina - ha commentato Robert Koren, senior vice president Emea di Belmond - che ha creduto e lavorato con passione per dare vita all'esperienza unica del ristorante Otto Geleng. È un riconoscimento importante per Belmond Grand Hotel Timeo, per la Sicilia e il gruppo Belmond. La gastronomia è uno dei pilastri su cui si basa il senso di autenticità e la nostra cultura dell'ospitalità, fatta di esperienze culinarie indimenticabili".


E a proposito di alta ristorazione messinese gli ispettori della Guida Michelin confermano la menzione al Marina Del Nettuno di Messina guidato dallo chef Pasquale Caliri: "Cucina creativa in ambiente minimalista ed elegante”.


Questi i dieci indirizzi a Tre Stelle, tutti confermati rispetto alla scorsa edizione: Le Calandre a Rubano (Padova); Osteria Francescana a Modena; Da Vittorio a Brusaporto (Bergamo); Dal Pescatore a Canneto sull'Oglio/Runate; Piazza Duomo a Alba (Cuneo); Enoteca Pinchiorri a Firenze; La Pergola a Roma; St.Hubertus a San Cassiano (Bolzano); Reale a Castel di Sangro, e Uliassi a Senigallia.